Brindisi sconfigge il Dona Groningen in FIBA Europe Cup sul punteggio di 81-57 al PalaPentassuglia e continua a sperare nella qualificazione. Alla squadra di Frank Vitucci ora servirà un successo nell’ultima sfida del girone, che giocherà settimana prossima in casa del Kalev/Cramo, che guida il raggruppamento con quattro successo ed un solo ko (proprio contro i pugliesi all’andata). Per la squadra pugliese è una arrivata una bella reazione, dopo il brutto ko subito in campionato contro Pesaro, dove ha sempre guidato la sfida non voltandosi mai indietro e costringendo sempre la compagine olandese ad inseguire e scavando il definitivo solco nella terza frazione. Una vittoria arrivata grazie ad un’ottima fase difensiva, che ha concesso agli ospiti solamente 20 punti nella seconda metà di gara, fattore che gli ha permesso di prendere il largo e di archiviare presto la pratica. Anche la fase offensiva, che aveva più che lasciato a desiderare pochi giorni fa è sembrata ritrovare la miglior forma, anche se comunque il tutto va tarato in base anche all’avversario trovato di fronte, che è stato tutto tranne che solido e concentrato in fase difensiva. Nelle fila di Brindisi arrivano 16 punti di Marcquise Reed, 13 di Nick Perkins e 10 punti di un ottimo Junior Etou. Il Groeningen si dimostra ancora una volta una squadra non adatta a questa competizione, incapace di trovare continuità in tutti e 40 i minuti e con una difesa spesso disattenta e che fatica a mantenere la concentrazione per diverse azione consecutive, non è un caso che siano 0-5 nella competizione. Anche l’attacco è stato molto ondivago, come mostra chiaramente l’appena 39% da due punti ed un 23% con un 3/12 da tre punti. Ora la compagine olandese cercherà di chiudere la competizione almeno con un successo nell’ultima sfida con il Budivelnyk Kiev. Per il Groeningen arrivano 15 punti di Viktor Gaddefors e 13 di Clay Mounce.

LA CRONACA

Nel primo quarto a partire meglio è Brindisi, che con una difesa aggressiva e guidata da Marcquise Reed scappa sul 10-3 dopo appena quattro minuti. Arriva la reazione del Groeningen, che guidata da Mounce riduce il gap ed a tre minuti dal termine del periodo le squadre sono in parità sull’11-11. La partita prosegue sui binari dell’equilibrio, ma gli ospiti riescono a chiudere la prima frazione avanti 16-17. Nel secondo quarto Brindisi guidata dalle triple di Mezzanotte riesce a sorpassare e dopo tre minuti è in vantaggio 24-22. Brindisi riesce a resistere nonostante i vari tentativi di sorpasso degli olandesi ed a tre minuti dall’intervallo è sul +2 (33-31). La squadra pugliese guidata da Perkins riesce ad allungare e va all’intervallo avanti 43-37. Nel terzo quarto il team di Vitucci continua a controllare la sfida e dopo tre minuti è avanti 47-41. La squadra pugliese domina la sfida grazie ad un’alta intensità difensiva ed a tre minuti dal termine del periodo è in vantaggio 54-43. L’andamento della sfida non cambia e Brindisi chiude la terza frazione avanti 58-47. Nel quarto periodo Brindisi continua a gestire la sfida ed a sette minuti dal termine è in vantaggio 64-47. La squadra pugliese controlla gli ultimi minuti della sfida e vince 81-57

QUI le statistiche del match

QUESTA la classifica del girone

 

Le Pagelle

Brindisi: Jordan Bayehe 6, Dino Bocevski S.V., Mario De Donno S.V. , Dikembe Dixson S.V. , Marcquise Reed 7, Ky Bowman 6, Jason Burnell 6, Junior Etou 6,5, Bruno Mascolo 6, Andrea Mezzanotte 6,5, Nick Perkins 7, Joonas Riisma 6, coach Vitucci 6

 

Groeningen: Viktor Gaddefors 6,5, Sander Hollanders 5, Vernon Taylor 5, Ronalds Zakis 5,5, Kjeld Zuidema 5,5, Gimon Arkema N.E. , Jelte Mast N.E. , Clay Mounce 6,5, Olaf Schaftenaar 6, Sven Mieghem N.E., Leon Williams 5,5, coach Andrej Stimac 5

 

Nell’immagine Nick Perkins, foto FIBA

Valerio Laurenti