Al termine di Pesaro-Treviso in sala stampa hanno parlato i due allenatori. 

Queste le parole di Jasmin Repesa: 

“Complimenti ai ragazzi per le ottime cose messe in mostra stasera, abbiamo difeso molto bene e quando abbiamo iniziato a realizzare da tre punti abbiamo ‘ucciso’ la partita. Nonostante le difficoltà siamo rimasto uniti e quindi non posso che essere soddisfatto. Nel primo tempo siamo partiti ‘mosci’, non aggressivi; nel secondo tempo siamo stati molto più determinati, intensi e connessi. Questa squadra si merita l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia anche considerando il calendario che abbiamo dovuto affrontare; per noi si tratta di una ciliegina sulla torta. Oggi i ragazzi si sono impegnati tanto, gettandosi su ogni pallone. Grazie di cuore a ogni tifoso presente oggi, sono molto soddisfatto anche per l’ottimo ritorno in campo di Tambone e il contributo di Charalampopoulos e Gudmundsson”.

Queste le parole di Marcelo Nicola: 

“Abbiamo iniziato molto bene, poi loro hanno alzato l’intensità e noi non siamo riusciti a reggere con le mani addosso e con la fisicità che ha messo Pesaro. E’ stato complicato giocare, non abbiamo più avuto spazi per prendere buoni tiri. Ci siamo disuniti e con 20 palle perse abbiamo concesso troppe cose per mandare in fiducia gli avversari. Dobbiamo alzare la testa, essere positivi, abbassare il sedere e lavorare subito da martedì. Dobbiamo recuperare le teste dei giocatori adesso, è stato un bel colpo questo a livello mentale, venivamo da un buon periodo. N on eravamo ieri i migliori, non siamo adesso i peggiori. Con fiducia dobbiamo continuare a lavorare in vista delle prossime partite.”