Trento torna con la propria media in Eurocup, ma una partita un po’ falsata a causa dei tanti assenti. In LBA continua a scalare la classifica e a giocare d’intensità, anche contro uno dei migliori attacchi del campionato.

 

Trento e Eurocup

Partita che si è disputata mercoledì scorso, 7/12 a Podgorica in Montenegro, e che ha visto la squadra Trentina sopperire ai padroni di casa ma anche alle tante assenze.
Mancavano infatti Spagnolo, out per infortunio muscolare, Conti e Crawford che è rimasto seduto in panchina tutta la partita per problemi intestinali.
Situazione chiaramente complessa per la squadra di Molin che ha visto segnare punti solo 5 dei giocatori di cui disponeva, trovando il miglior realizzatore in Atkins con 16 punti.
Ha sicuramente pesato molto l’assenza ai tiri segnati di un giocatore come Udom.

A livello di energie spese nel campo è sicuramente stata una batosta il secondo quarto, dove Buducnost è riuscita a segnare ben 28 punti rispetto ai solo 11 di Trento. A causa di ciò si è creato un divario che i trentini non sono più riusciti a risanare, segnando di nuovo solo 12 punti nel 4/4.

La prossima settimana l’Aquila Basket affronterà in casa gli Hamburg Towers.
Squadra sulla carta molto giovane ma che in campo sembra sapere il fatto suo segnando di media 82 punti a partita, e che ora ha un record di 3W e 4L e occupa l’ottavo posto nel girone.
A livello personale il miglior realizzatore della squadra è Childs, ala, con 14,9. Childs è anche il miglior rimbalzista con una media di 9 a partita.
La squadra di Amburgo prende anche leggermente più rimbalzi totali a partita, circa 38, rispetto ai 33 di Trento.

Osservando le varie statistiche sia di squadra che personali, non sembra una squadra imbattibile per la Dolomiti Energia, se non fosse che i tedeschi la scorsa settimana sono riusciti a battere l’Hapoel Tel Aviv 98-91 (proprio la squadra che battè i trentini di 30 punti).

Nella speranza che Trento possa trovare un roster più lungo per quella sera, il fattore campo e quindi il non dover affrontare una trasferta (dove trento sembra soffrire di più sempre) potrebbe essere il dettaglio che fa la differenza.

La prossima sfida sarà visibile su Eleven Sports e su Sky alle ore 20:00.

 

Trento e LBA

Con l’ultima partita di campionato Trento ha chiuso un periodo di una decina di giorni particolarmente positivo. Infatti, dopo aver battuto la Reyer a Venezia, la scorsa domenica sono riusciti a battere in casa Pesaro, una delle squadre più in forma di questo periodo.
Partita giocata sempre sul punto a punto, con i migliori realizzatori a 16 punti Forray-Flaccadori-Atkins. Bene anche Crawford 15 punti e Udom 14. 

Già non erano della partita Conti causa febbre e Spagnolo causa infortunio.

Sabato questo 10/12 i Trentini si trasferiranno a Napoli.

La Gevi segna di media 79 punti a partita, contro i 76 circa di Trento, ma attualmente i partenopei sono 13esimi in classifica con un record di 3 vinte e 6 perse e arrivano da 2 partite in cui sono stati sconfitti, ma fuori casa.
Il miglior realizzatore e rimbalzista in casa Gevi è JaCorey Williams, ex di serata che ha giocato a Trento nella stagione 2020-21.
Altro grandissimo ex della serata è naturalmente il coach di Napoli, che con Trento possiamo dire aver fatto la storia della squadra, allenando dal 2003 al 2007, ma soprattutto dal 2010 al 2019 vincendo nel frattempo il premio come allenatore dell’anno e riuscendo a portare la Dolomiti due volte in finale scudetto (2017-2018).

Per quanto riguarda le presenze, siamo sicuri che Spagnolo sarà fuori anche questa sera, mentre potrebbe tornare Conti (è con la squadra) e sembra assicurata la presenza di Crawford.

Se Trento riuscirà a trovare nuovamente i propri equilibri, anche questa si prospetta una sfida ad alta intensità. Sicuramente sulla striscia dei vari infortuni e malattie, anche se i giocatori in questione saranno in campo, Molin dovrà giocare con degli schemi differenti da quelli ormai rodati, ma questo potrebbe risultare comunque positivo per Trento che avrebbe la possibilità di creare un “mini effetto sorpresa”.

La palla a due sarà alle 20:00 e come sempre la sfida è visibile su Eleven Sports.

 

Ilaria Tubia Mondin