Varese, la terza consecutiva. Con un Caruso che si conferma giocatore incredibile in questo avvio di campionato. La vittoria contro Scafati per 101-93 passa tutta dalle sue mani. Lamb e Logan provano ad opporre resistenza finché riescono, ma contro questa Varese non è bastato.

SCAFATI:

Lamb D. 8: 29 punti in 27 minuti. Chiedergli di più francamente non era possibile. E’ l’ultimo ad arrendersi e soprattutto l’unico che sembra realmente crederci fino in fondo.

Thompson T. 7: 12 punti in 23 minuti, tanti centimetri e tanta forza. Una buona prova quella di Thompson. 

Monaldi D. 5: Poco, pochissimo in comunque un buon minutaggio. Bocciato. 

Logan D. 6.5: E’ il solito professore, non quello da 30 punti, ma quello che comunque dà vita e carica ai suoi con le triple. Eterno

Stone J. 5: Si perde sistematicamente Caruso e Owens sui pick&roll. Non è mai realmente aiutato ma non riesce a prendere proprio le misure del match.

Pinkins K. 6: Gioca un ottimo primo quarto, poi piano piano sembra spegnersi. Non si capisce bene francamente il motivo.

De Laurentiis Q. 5: 11 minuti in campo, non lascia il segno.

Rossato R. 6: Sufficienza per l’apporto offensivo. In difesa è completamente da rivedere. Soffre le incursioni delle ali di Varese.

Henry M. 5.5: Non fa niente di eccezionale nei 15 minuti in cui è in campo. Soffre anche lui le incursioni biancorosse e non sembra essere sul pezzo. 

Rossi A 5: Non prepara bene il match, i suoi vanno sotto di 13 e non sembra essere in grado di dare una svolta emotiva. Per fortuna ha dalla sua esperienza da vendere nel roster, che tentano di rimontare. Non è abbastanza e ora è in bilico.

VARESE:

Ross C. 7:5: Quando parte in penetrazione è un motorino infinito. Serve 6 assist e mette a referto 17 punti. Varese ha trovato stabilmente il suo playmaker.

Woldetensae A. 4: Ennesima prestazione da fantasma. E’ un caso.

Brown M. 7.5: Non segna come al solito, solo 7 punti in 32 minuti. Ma mette nervi, testa e muscoli in fase difensiva. Recupera una quantità infinita di palloni e soprattutto stoppa 3 volte i centri avversari. Gigante.

Caruso G. 9: Sono finiti gli aggettivi. Le 2 triple nel quarto periodo regalano la vittoria a Varese. Non sbaglia un pick&roll ed è veramente incredibile come sia diventato preciso sotto canestro. L’Italia può avere trovato il suo centro.

Johnson J. 8: E’ un leader sotto tutti i punti di vista. Dopo i 28 punti dello scorso turno, oggi ne mette 19. Impossibile fare a meno di lui.

De Nicolao G. 6.5: Cuore, grinta e infinita voglia di fare bene. Ha davanti a sé un avversario ostico e difficilissimo da marcare come Logan. Nell’ultimo periodo però lo argina alla perfezione.

Librizzi M. SV: Troppo poco in campo.

Ferrero G. 6: Gli unici tre punti arrivano da una delle sue solite triple. Il capitano è il capitano, fa quello che può e lo fa sempre al meglio.

Owens T. 4.5: Lasciare i suoi per 5 falli nel terzo quarto è qualcosa di scellerato. Tariq gioca anche bene, ma la gestione dei falli è stata deficitaria e ha rischiato di mettere a rischio i suoi. 

Brase M. 6.5: Sarebbe stato 7 ma la gestione di Owens è apparsa un po’ confusionaria. Forse avrebbe potuto toglierlo prima. Così come Woldetensae. Serve che rientri Reyes prima possibile. Gestisce bene il resto della gara e vince ancora.

di Antonio Catalano