Si è conclusa anche la quinta giornata e come al solito, vi portiamo la rubrica esclusiva di BM, “L’Ottovolante” che tratta tutti i temi del turno appena concluso di Serie A. 

SALGONO 

Virtus Bologna 

La Virtus Bologna in questo avvio di stagione è sulle montagne russe. Dopo una settimana che aveva lasciato l’amaro in bocca con due sconfitte europee, ne arriva una dove l’esaltazione abbonda. E come non essere d’accordo.
La Segafredo completa l’opera iniziata a Madrid con la vittoria sul Real, andando ad espugnare il PalaSerradimigni di Sassari. I felsinei superano uno dei possibili ostacoli della stagione con grande personalità. Dopo un primo tempo non buono, gli uomini di Scariolo hanno fatto valere la propria superiorità con una ripresa (un terzo quarto nello specifico) di altissimo livello. Sugli scudi oltre ad Isaia Cordinier ci sono Marco Belinelli e Nico Mannion che a Madrid avevano fatto ne. 

Trieste 

“Nuntio vobis, guadium magnum… habemus prima vittoria!”. Trieste sorprende tutti ed espugna Napoli dopo un tempo supplementare. 95-92 il risultato finale. I giuliani trascinati dalla miglior versione di Frank Gaines (29 punti), fanno esultare di gioia una piazza intera che veniva da settimane difficili. In particolare con questo risultato a Trieste rientrano le voci di un possibile cambio di guida tecnica. Coach Legovich rimane in sella e lo fa forte di una vittoria pesantissima. 

Tortona 

Imbattuta, ottime prestazioni e scalpi importanti. Tutto ciò che racchiude Tortona in queste prime 5 giornate di campionato. La squadra di Ramondino si conferma una delle migliori della Serie A e il coach stesso uno di quei tecnici da cui imparare.
Non è tanto il netto 77-61 contro una Venezia reduce dalle vittorie su Milano e Cluj, ma il modo in cui è maturato questo successo. Senza appello, discussione alcune, da squadra vera. In estate sono cambiati alcuni elementi nel roster tortonese, ma la musica è rimasta la stessa… anzi la sinfonia – se possibile – sembra essere ancora migliore. 

Reggio Emilia 

Segnali di vita arrivano anche dal PalaBigi. A Reggio Emilia si può festeggiare il primo successo stagionale. Un +14 su Brindisi (92-78) che fa ben sperare per il proseguo della stagione.
Il ritorno alla vittoria è coinciso, guarda caso, con il rientro in campo di Michele Vitali.
Una rondine non fa primavera, ma ora siamo tutti curiosi di vedere le prossime uscite se saranno ugualmente felici. 

Pesaro 

Il cuore ogni altra difficoltà. La VL Pesaro vince una partita incredibile contro Brescia al PalaLeonessa. Nonostante le assenze pesanti, la squadra di Repesa ha saputo strappare una vittoria che sembrava insperata. La ciliegina sulla torta ce l’ha messa Kwan Cheatham allo scadere con un canestro incredibile. Ma i marchigiani hanno tutti dato il proprio contributo. A parte da Muhammad-Ali Abdur-Rahkamn e dagli azzurri Davide Moretti e Riccardo Visconti. Questo risultato ci dice una cosa soltanto: attenzione a Pesaro! 

SCENDONO 

Venezia 

I lagunari erano chiamati alla prova di maturità. Invece contro Tortona arriva una pesante sconfitta, maturata dopo una prova di squadra discutibile.
Il solo Jeyson Granger si è salvato con una prestazione accettabile. Ancora una volta abbiamo una Reyer che comincia la stagione a marce basse, vediamo se nel prossimo futuro le alzerà come ci ha abituato a mostrare. 

Napoli 

La prima vittoria di Trieste è arrivata proprio a Napoli. Un risultato che alla vigilia della partita quasi nessuno pronosticava. Trieste era una squadra in enorme difficoltà e pensare che potesse espugnare il PalaBarbuto era impensabile.
Invece il pronostico è stato incredibilmente ribaltato. I partenopei ora devono resettare e ripartire. 

L’MVP DI BM: FRANK GAINES (Trieste)

Trascinatore assoluto della vittoria di Trieste. La guardia americana a Napoli si è messo in mostra con una prova da 29 punti (4/7 da tre), 3 rimbalzi e 25 di valutazione. 

IL MIGLIOR QUINTETTO DI BM:

SEMAJ CHRISTON (Tortona)
FRANK GAINES (Trieste)
JARON JOHNSON (Varese)
KWAN CHEATHAM (Pesaro)
NICOLÒ MELLI (Milano) 

I TOP 5 DI BM:

AMEDEO DELLA VALLE (Brescia)
JARON JOHNSON (Varese)
KWAN CHEATHAM (Pesaro)
JACOREY WILLIAMS (Napoli)
MIHAMMAD-ALI ABDUR RAHKMAN (Pesaro) 

IL MIGLIOR U22: OUSMANE DIOP (Sassari) 

Il lungo di Sassari è una delle rivelazioni del campionato della Dinamo. Contro la Virtus ha giocato una delle migliori partite in carriera: 16 punti e 8 rimbalzi in 17’ di impiego. 

Eugenio Petrillo

Nell’immagine Frank Gaines, foto Ciamillo-Castoria