Le parole dei due coach, quello di Brindisi Frank Vitucci e quello Brescia Alessandro Magro, dopo il loro scontro nel quarto turno di LBA:

FRANK VITUCCI:

Rimanere in scia fino alla fine qualche volta non ci ha premiato mentre oggi ci ha sorriso. La prestazione non è stata di alto livello per tutta la partita ma il nostro carattere e mentalità ci ha permesso di fare un ultimo quarto importante come in coppa in settimana. Brescia è una grande squadra ed anche se non abbiamo avuto grande lucidità in alcuni frangenti di gara, oggi siamo riusciti a girare dalla nostra parte alcune situazioni favorevoli offensivamente. Nell’ultima azione c’era un chiaro fallo in attacco di Caupain e non vedo perché non debba essere fischiato, poteva costare caro. Manca ancora la continuità ma stiamo lavorando e migliorando”.

ALESSANDRO MAGRO:

“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, su un campo dove non è facile giocare – commenta coach Alessandro Magro dopo la sirena finale -. È un’occasione persa, i vantaggi che abbiamo preso durante la gara sono stati recuperati da Brindisi, che è stata brava a crederci fino alla fine. Abbiamo fatto fatica nell’ultimo quarto concedendo troppe penetrazioni al ferro, specialmente a Reed, non siamo stati capaci di contenere i loro esterni come eravamo riusciti a fare nel primo tempo. Dispiace, perché comunque la squadra ha mostrato di essere in crescita. Il nostro percorso passa comunque da qui, questa gara ci servirà”.