Le parole del coach di Reggio Emilia Massimiliano Menetti dopo il successo in Champions League contro il Pinar Karsiyaka:

“È evidente che abbiamo giocato una partita molto solida, partita notevole, l’avevamo chiesto e l’abbiamo fatto. Era evidente che nessuno di noi era soddisfatto della partita di Verona, ma non era neanche facile in 48 ore dare una risposta come quella che abbiamo dato oggi e l’abbiamo fatto. Da un lato voglio ringraziare la società perchè sempre in tutte le situazioni ci sta sempre vicino, ha sempre trovato il modo di darci energia, di darci fiducia e farci continuare a lavorare e questo credo sia un aspetto importante in campionati difficili come quello italiano e la BCL. Come detto prima dispiace per la differenza canestri, perchè tornando indietro a Pinar avremmo potuto perdere la partita di due o tre punti e poi dopo non siamo riusciti con gli ultimi possessi a prendere quell’extra possesso in più per prendere quei punti. Per me Cinciarini è molto importante, quì non c’è staff e squadra ma l’entita squadra, quando si perde e vince come entita squadra. La mia grande e nostra come staff e società è spingere questi ragazzi a trovare continuità nell’emotività e nell’energia di buttare il cuore oltre l’ostacolo ed oggi l’abbiamo fatto. C’è bisogno di continuare su questa strada, ci godiamo per un’oretta questa vittoria, torniamo con il 50% di vittorie in BCL e poi ci crediamo. Oggi per scelta abbiamo fatto giocare poco Robertson, ma penso che oggi tutti abbiano fatto cose importanti”.