La Fortitudo Bologna sconfigge i Trapani Sharks grazie ad una migliore percentuale da tre punti, 10/25 (40%) contro il 2/27 (7%) della squadra di Parente ed anche una migliore percentuale da due punti, 26/34 (76%) contro il 14/30 (46%) della squadra siciliana. Alla squadra di Parente non basta la supremazia a rimbalzo offensivo, 18 carambole catturate contro le 9 della Effe ed un minor numero di palle perse, 10 contro le 12 della squadra di Caja. Di seguito le pagelle del match:

 

FORTITUDO BOLOGNA:

Pietro Aradori 7,5: Fondamentale il suo impatto ad inizio terzo quarto per guidare la fuga della Fortitudo, anche in difesa fa il suo, chiude a 17 punti, 6 rimbalzi e 4 assist

Riccardo Bolpin 7,5: In attacco 4 punti e 2 rimbalzi, ma è molto prezioso il suo impatto che ha nella metà campo difensiva per limitare gli esterni di Trapani

Mark Ogden 9: L’autentico dominatore della sfida, fa la differenza sia in attacco dove fa quel che vuole sotto i tabelloni con 24 punti e 7 rimbalzi ma anche in difesa a protezione del ferro

Deshawn Freeman 6,5: Limitato dai problemi di falli, ma quando è in campo fa la differenza. Per lui 12 punti e 4 rimbalzi in 14 minuti sul parquet

Matteo Fantinelli 8: In fase offensiva si rende utile sia in fase realizzativa con 9 punti ma anche nel servire i compagni con i suoi 8 assist, cattura anche 4 rimbalzi. Fa la differenza anche in difesa

Nicola Giordano S.V. Appena 2 minuti in campo

Alessandro Morgillo 6,5: Sostituisce bene Freeman quando ha problemi di falli, si batte in fase difensiva ed anche in attacco si rivela utile alla causa con 4 punti e 2 rimbalzi

Vitalii Kuznetsov S.V. Appena un minuto in campo

Alessandro Panni 7: Anche lui in uscita dalla panchina ha un ottimo impatto sulla sfida, in attacco produce 8 punti e 3 rimbalzi, ma anche in difesa la sua prova è ottima

Luigi Sergio S.V. Solamente 3 minuti in campo

Celis Taflaj 6,5: Nei minuti sul parquet regge bene il campo, rispondendo presente sia in fase offensiva con 2 punti ed 1 rimbalzo, ma anche in difesa limita bene gli esterni di Trapani

coach Attilio Caja 8: Prepara la sfida alla perfezione, con la sua squadra che approccia la partita ottimamente. Non sbaglia alcuna scelta all’interno della sfida e così ottiene un successo che sembrava quasi insperato alla vigilia

 

TRAPANI SHARKS:

JD Notae 5: Gara totalmente anonima rispetto a quanto dice il tabellino, ovvero 11 punti e 4 rimbalzi, mai protagonista dell’incontro e totalmente cancellato dalla gara dalla difesa della Effe

Chris Horton 5,5: Uno dei pochi a riuscire ad essere protagonista nella metà campo offensiva sfiorando la doppia-doppia con 12 punti e 9 rimbalzi, ma in difesa fatica molto

Matteo Imbrò 5: Anche lui gioca una partita sottotono, 10 punti ma con 3/8 dal campo ed anche in fase difensiva la situazione oggi è tutt’altro che positiva

Fabio Mian 4,5: Totalmente assente dalla sfida, in attacco non si vede mai il suo impatto sulla sfida producendo appena 5 punti con 1/9 dal campo ed in difesa la situazione peggiora

Joseph Mobio 5: Totalmente assente dalla partita, non riesce mai ad essere un fattore in entrambe le metà campo, chiude senza alcun punto segnato ed una brutta prestazione

Yancarlos Rodriguez 5: Anche lui incappa nella serata negativa della sua squadra, appena 3 punti in attacco ed anche in difesa fatica

Pierpaolo Marini 4,5: Da un giocatore del suo calibro ci si aspettava tutt’altra prestazione, invece non è mai riuscito ad incidere nella partita, appena 5 punti con un 1/8 dal campo

Marco Mollura 5: Prestazione negativa, in attacco fatica ad entrare nell’incontro con appena 4 punti ed anche nella metà campo difensiva non riesce a far la differenza

Fabrizio Pugliatti S.V. Solamente 2 minuti in campo

Andrea Renzi 5: 8 minuti in campo ma nessun impatto, 0 punti ed anche in fase difensiva ha sofferto la fisicità dei lunghi della Fortitudo

Rei Pullazi 5,5: In attacco fa quel che può con 7 punti e 5 rimbalzi, ma anche lui in difesa fatica molto

coach Daniele Parente 4,5: La sua squadra approccia male la gara e la finisce peggio e così va via da Roma con un pesante ko e mancando l’appuntamento con la finale

 

 

Nell’immagine Mark Ogden, foto LNP Foto/Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti