Nella seconda giornata dell’Open Day di Moncalieri si è assistito a due vittorie schiaccianti da parte di Campobasso e Costa Masnaga ai danni di Empoli e Sassari. Ma andiamo con ordine e cominciamo col match delle 15:45.

Dinamo Sassari-Limone Costa Masnaga   56-83 (13-23 ; 11-24 ; 14-22 ; 18-14)

L’asfalteria Costa Masnaga non ha pietà della nuova Dinamo Sassari e con una prestazione di squadra devastante batte la compagine sarda senza mai trovare difficoltà. L’incontro è senza storia sin dalla palla a 2. Le ragazze di coach Seletti comandano le operazioni con disinvoltura e volano già sul +10 al termine del primo quarto. Il resto è un continuo aumento della forbice che arriva a toccare addirittura il +31 al termine del terzo periodo. L’ultimo parziale è pura accademia, dove viene dato spazio anche alle giocatrici meno impiegate durante il match. Protagonista indiscussa della contesa è stata Mikayla Vaughn. L’atleta americana esordisce con una doppia-doppia da 19 punti e 13 rimbalzi che annichilisce le avversarie. Buonissima prestazione corale nel complesso per Costa Masnaga con ben 6 giocatrici in doppia cifra. Per Sassari c’è molto lavoro in cantiere da smaltire. Le uniche due prestazioni importanti vengono da Lucas, top scorer dell’incontro con 26 punti, e 8 rimbalzi e Orazzo con 14 punti, 2 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi.

Qui le statistiche dell’incontro

La Molisana Magnolia Campobasso-USE Scotti Rosa Empoli  68-49 (10-16 ; 30-11 ; 11-9 ; 17-13)

Campobasso è un diesel e quando decide di accendersi per Empoli è notte fonda. Vittoria costruita nel secondo periodo per le abruzzesi che, con autorità e determinazione, scavano il solco decisivo che al ritorno sul parquet dopo l’intervallo amministrano con tranquillità. Dopo un primo quarto giocato con ordine e chiuso sul +5 Empoli si spegne, subisce il parziale di 30-11 e non riesce più a recuperare. Nella ripresa il terzo quarto non regala ulteriori sussulti, mentre l’ultimo serve per infoltire le statistiche. Per Campobasso ottima prestazione da 14 punti e 11 rimbalzi per Premasunac, di Parks (16 punti e 4 rimbalzi) e Nicolodi (14 punti e 5 rimbalzi). All’Empoli non basta la straordinaria prova di Wlliams che chiude con 16 punti e 15 rimbalzi. Anche qui come sopra, per coach Cioni c’è un bel po’ di lavoro da svolgere.

Qui le statistiche dell’incontro

Riccardo Chiorzi