I bianconeri devono fare a meno di Spagnolo (rivalutato tra una settimana), si deciderà domani sul possibile rientro di Conti e Crawford: palla a due sabato sera alle 20.00, diretta ELEVEN Sports

GeVi Napoli Basket (3-6) vs. Dolomiti Energia Trentino (6-3)

10a giornata LBA Serie A UnipolSai | PalaBarbuto, Napoli

Sabato 10 dicembre 2022 ore 20.00 | ELEVEN Sports 

Kinesi Injury Report

La Dolomiti Energia Trentino

I bianconeri anche questa settimana non sono rientrati a Trento dopo la fatica di coppa: dal Montenegro, dove mercoledì sono andati vicini al colpaccio contro il Buducnost, Forray e compagni si sono infatti diretti verso Napoli, dove sono arrivati già ieri in giornata. Oggi si torna in palestra con l’allenamento nel pomeriggio, domani il match valido per la decima di campionato in cui coach Molin e i suoi ragazzi cercano il terzo successo consecutivo in Serie A dopo lo “scalpo” a Venezia e la vittoria interna contro Pesaro della scorsa settimana. La Dolomiti Energia però anche stavolta deve fare i conti con le ultime dall’infermeria: Luca Conti ha raggiunto i compagni in Campania, oggi si allenerà con il gruppo e domani potrebbe essere della partita; anche Drew Crawford è in miglioramento dopo essere stato fermato da problemi intestinali nella sfida di coppa di metà settimana, il suo utilizzo sarà valutato solo domani poco prima della palla a due. Matteo Spagnolo invece è rimasto a lavorare a Trento: le sue condizioni sono in sensibile miglioramento grazie alle terapie svolte presso il Centro KINESI di via Pranzelores e saranno rivalutate tra una settimana.

L’avversaria: Gevi Napoli

Napoli è soprattutto la squadra degli ex, perché due come coach Maurizio Buscaglia e il centro JaCorey Williams sono due figure entrate nel cuore di tutti i tifosi bianconeri: l’allenatore della Gevi sulla panchina di Trento è stato per tredici lunghe stagioni, guidando dalla panchina la squadra in 544 partite ufficiali tra campionati e coppe. Il tecnico è stato tra gli artefici della storica scalata dei bianconeri dalla B2 alla Serie A: nominato allenatore dell’anno in A2 nel 2013/14 e in Serie A al debutto nel 2014/15, ha ricevuto anche il riconoscimento di miglior coach in EuroCup nella stagione seguente quando i bianconeri arrivarono ad un’incredibile semifinale. JaCorey invece a Trento ha giocato solo una stagione, nel 2020-21, ma che stagione! Il numero 22 ha ottenuto il premio di Giocatore Rivelazione dell’anno di LBA e con la maglia di Trento ha giocato 49 partite ufficiali segnando 16,6 punti a partita con 7,5 rimbalzi e un massimo di 33 punti segnati in una rocambolesca e bellissima vittoria in rimonta contro Venezia.

Le parole dell’assistant coach Fabio Bongi

“Napoli è una squadra molto dinamica, che può contare su un roster composto da giocatori di atletismo: hanno il talento realizzativo per poter assestare break importanti all’interno della partita, con tiratori di striscia e giocatori che se si accendono possono essere davvero difficili da limitare. JaCorey Williams è sicuramente un riferimento importante per il loro gioco interno, poi sicuramente ci terrà a fare bene, da ex: il leader della squadra è il play francese Michineau, esterno molto completo e forte fisicamente, ma oltre agli americani che sono tutti di buon livello c’è un gruppo di giocatori italiani che si sta ritagliando uno spazio importante. Noi arriviamo a questa partita in una situazione non ideale per quanto riguarda acciacchi e indisposizioni varie, ma affrontiamo un giorno alla volta con grande serietà e determinazione per andare al di là di questi ostacoli: domani la chiave del match sarà soprattutto mentale, non dovremo lasciarci trasportare dai momenti emotivi all’interno dei 40′ ma rimanere sul pezzo, concentrati, consapevoli che la partita sarà lunga e ricca di momenti in cui può cambiare l’inerzia. Il controllo del ritmo sarà fondamentale, Napoli proverà subito a mettere il match sui suoi binari, dovremo dare una risposta di solidità e pazienza”.

I precedenti

E’ una sfida “giovane” quella fra Trento e Napoli in Serie A: solo due i precedenti tra le due formazioni, entrambi relativi alla regular season della scorsa stagione di campionato. Due vittorie per la Dolomiti Energia, che espugnò il PalaBarbuto 72-81 e poi vinse anche alla BLM Group Arena un mese più tardi, il 23 gennaio, nel match di ritorno terminato 85-72.

Il dato statistico

Napoli è la squadra migliore del campionato per stoppate di squadra a partita con 4,2: aggiungeteci anche che la Gevi è la squadra che prende più rimbalzi difensivi in Serie A, e si capisce bene come dentro l’area i biancoblù siano particolarmente temibili per caratteristiche fisiche e tecniche.

La possibile chiave della partita 

Limitare la produzione di punti in area di JaCorey Williams sarà determinante: Atkins, Ladurner, Udom e Grazulis avranno pane per i loro denti…

 

Fonte: aquilabasket.it