Nel recupero della quindicesima giornata Trieste riesce a sconfiggere Treviso al PalaVerde sul punteggio di 94-88. La squadra di Ciani, che ha rischiato nel finale di sprecare tutto, è riuscita a svoltare la sfida grazie ad un ottimo terzo quarto da 27 punti segnati e ne ha concessi solo 19 alla squadra veneta. Trieste ha costruito la sua vittoria nella fase difensiva, alzando l’intensità e l’aggressività dopo l’intervallo, concedendo veramente poco ai padroni di casa e migliorando l’effecienza ed il ritmo del gioco in attacco, risolvendo così i problemi che l’avevano attanagliata nella prima metà di gara. Nelle fila degli ospiti in evidenza la prova di Marcos Delia, un fattore sotto i tabelloni e che ha chiuso a quota 23 punti e 9 rimbalzi. Ottima ance la gara di Adrian Banks, che ha prodotto 19 punti, ma ha rischiato nel finale con un fallo antisportivo che poteva costare molto caro ai suoi. Treviso, ancora orfana di Sims, ha invece ancora una volta evidenziato i problemi delle ultime uscite, ovvero un calo delle energie nella seconda metà di gara ed in particolare nel terzo periodo. Rientrati da poco ed ancora alla ricerca della miglior condizione sono invece Akele e Russell, autori rispettivamente 7 e 5 punti. Già invece subito protagonista Tomas Dimsa, uno dei migliori dei suoi che ha chiuso a 20 punti. Buona la prova anche di Aaron Jones, che ha chiuso a 19 punti, ma è sembrato in netto calo nella seconda metà di gara. A fare la differenza nella sfida la superiorità a rimbalzo di Trieste, con 34 rimbalzi catturati contro i soli 28 della squadra di Menetti.

LA CRONACA

Nel primo quarto parte meglio Treviso, che grazie ad una grande intensità difensiva, scappa sul 10-2 dopo tre minuti. Trieste riesce a ridurre il gap alzando l’intensità difensiva e così a tre minuti dal termine del quarto è sul -5 (21-16). La gara prosegue sui binari dell’equilibrio ed il team di Menetti chiude la prima frazione avanti 25-24. Nel secondo quarto parte ancora meglio Treviso, che con una buona difesa, riesce a tornare sul +5 (31-26) dopo tre minuti. Gara ancora in equilibrio, con le squadre che si rispondono colpo su colpo e così a tre minuti dall’intervallo il team di Menetti è in vantaggio 38-34. Treviso rimane in controllo della gara e arriva all’intervallo avanti 45-40. Nel terzo quarto parte meglio Trieste, che con un’alta aggressività difensiva, riesce a superare portandosi avanti 47-50 dopo tre minuti. La gara prosegue ancora sui binari dell’equilibrio, con le squadre che si rispondono colpo su colpo e così a tre minuti dal termine del periodo il team di Ciani è in vantaggio 57-56. Trieste rimane avanti e chiude il terzo quarto sul +3 (64-67). Nel quarto periodo parte nuovamente forte la squadra di Ciani, che grazie alla grande aggressività difensiva riesce a scappare portandosi sul +9 (64-73) a sette minuti dalla fine della gara. Trieste rimane in controllo della gara ed a tre minuti dal termine è sul +6 (77-83). Ad 1:30 dal termine della sfida Davis lascia la sfida per i suoi 5 falli. Trieste con qualche sofferenza ma riesce a vincere 88-94.

QUI le statistiche del match

 

Nell’immagine Marcos Delia, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti