La trentaduesima giornata della BBL è stata caratterizzata da numerosi scontri: vittorie ottenute in scioltezza per il Ludiwgsburg ed il Bayern, mentre sono il Braunschweig ed i Merlins ad aggiudicarsi i due punti nelle sfide di cartello contro Bamberg e Hamburg. Vittorie anche per l’Oldenburg, il quale sconfigge agevolmente il Frankfurt di Mobley (assente per infortunio) ed il Giessen che vince contro la cenerentola Vechta. Andiamo a vedere nel dettaglio quali sono stati gli eventi più importanti della giornata.

Alla Sporthalle Giessen-Ost si sfidano i Niners e l’ultima in classifica Vechta: mentre la seconda è ormai già certa della retrocessione, una vittoria per i primi significherebbe continuare a sperare di riuscire a mantenere la categoria. I padroni di casa partono subito bene e trovano canestri importanti sfruttando i propri uomini di punta Bryant(23 punti e 12 rimblazi) e Pjanic (12 punti, 5 rimbalzi e 4 assist), che permettono ai rossoneri di chiudere il primo quarto in vantaggio per 28-20. Nel secondo quarto sono le giocate in solitaria dell’ex Sassari e Reyer Sosa (18 punti e 3 rimbalzi) l’unica nota positiva per gli ospiti, che continuano a faticare a contenere i lunghi avversari. Al rientro dagli spogliatoi la storia non cambia: questa volta è l’ala grande James jr. (17 punti, 5 rimbalzi e 1 assist) a dominare sul parquet permettendo così agli uomini di coach Scholz di vincere per 100-82. Con due giornate mancanti al termine della stagione regolare, i Niners possono ora sperare di poter miracolosamente evitare la retrocessione mentre il Mitteldeutscher ed il Wurzburg cominciano a tremare.

Continua il periodo no della rivelazione di questa stagione, gli Hamburg Towers. La sconfitta subita sull’ostico campo dei Merlins è, infatti, la terza nelle ultime 4 partite con gli uomini di Coach Calles che si vedono sorpassare dall’Ulm scivolando così al settimo posto in classifica. La partita è equilibrata con Shorts (16 punti, 4 rimbalzi e 3 assist) da una parte e Radosavljevic (16 punti, 7 rimbalzi e 2 assist) dall’altra a segnare la maggior parte dei canestri avvenuti nel primo quarto. I Merlins rimangono leggermente in vantaggio per buona parte della gara fino alla fine del terzo quarto quando il grande assente della gara odierna ovvero Swing (solo 8 punti, 2 rimablzi e 1 assist tirando 2/6 da 3) infila la tripla del sorpasso per 61-62. Nell’ultimo quarto parte la sfida a distanza tra i due migliori rookie del campionato: inizialmente è Kotsar (26 punti, 8 rimbalzi e 1 assist) a trascinare l’Amburgo verso una vittoria che pare ormai certa ma, proprio nel momento in cui tutto sembrava perduto, è Bell-Haynes a prendere per mano i suoi, prima rimontando lo svantaggio e poi propiziando i canestri decisivi alla vittoria per 85-79.

MVP: 20 punti, 9 rimbalzi e 11 assist per il terzo cannoniere del campionato, la guardia canadese dei Merlins Trae Bell-Haynes. Dotato di un’incredibile esplosività nelle gambe, che lo rende un pericolo costante quando penetra in area, Trae dispone anche di un buon tiro da 3 ma soprattutto di una visione di gioco eccezionale che lo rendono attualmente il leader stagionale del campionato in quanto ad assist. Dopo non essere stato selezionato al Draft del 2018, Bell-Haynes debutta proprio nella BBL con la maglia dei Fraport Skyliners ma viene tagliato a metà stagione e si troverà a dover concludere l’anno in G-League. L’anno successivo ritorna nel vecchio continente giocando per gli Helsinki Seagulls nel massimo campionato finlandese dove conclude la stagione con una media di 13 punti, 5 assist e 4 rimbalzi a partita, media che gli varrà la chiamata da parte dei Merlins nell’estate dell’anno scorso. Nella sua seconda esperienza in terra teutonica, Trae si è presentato più che pronto ed ha rapidamente superato quelle che erano le aspettative degli addetti ai lavori prendendo per mano una squadra che punta al titolo quali i Merlins e trascinandola ai vertici della classifica grazie alla sua media attuale di 17 punti, 7 assist e 4 rimbalzi.

32a GIORNATA – RISULTATI: Gottingen – Bayern 90-102; Frankfurt – Oldenburg 59-82; Braunschweig – Bamberg 85-75; Giessen – Vechta 100-82; Merlins – Hamburg 85-79; Chemnitz – Ulm 70-85; Mitteldeutscher – Bayreuth 70-99; Wurzburg – Alba 79-99; Ludwigsburg – Bonn 89-73

32a GIORNATA – CLASSIFICHE:

  1. Ludwigsburg 29-3
  2. Alba 26-6
  3. Bayern 24-8
  4. Oldenburg 24-8
  5. Merlins 22-10
  6. Ulm 21-11
  7. Hamburg 20-12
  8. Bamberg 16-15
  9. Braunschweig 14-18
  10. Bayreuth 13-19
  11. Gottingen 12-18
  12. Bonn 12-20
  13. Frankfurt 11-20
  14. Chemnitz 11-21
  15. Wurzburg 9-22
  16. Mitteldeutscher 9-23
  17. Giessen 8-24
  18. Vechta 5-27

FOTO: Trae Bell-Haynes (pagina FB Crailsheim Merlins)

Giovanni Matthias Versa