Milano cade ancora al Forum e lo fa contro un’altra squadra turca il Fenerbahce, che vince grazie ad una migliore percentuale da tre punti, 8/18 (44%) contro il 9/27 (33%) del team di Ettore Messina ed una supremazia a rimbalzo, 31 quelli catturati dal team di Itoudis contro le 26 dei padroni di casa. Gli ospiti hanno anche una migliore percentuale da due punti, 23/36 (63%) contro il 16/31 (51%) dei padroni di casa. Di seguito le pagelle del match:

 

OLIMPIA MILANO:

Brandon Davies N.E.

Deshaun Thomas 5,5: Un buon avvio, poi cala nella ripresa faticando di più e non riuscendo più ad incidere, chiude a 2 punti

Timothe Luwawu-Cabarrot 6,5: L’ex NBA sembra essersi ambientato in fretta, oggi è uno dei migliori dei suoi, positivo sia in fase offensiva che in difesa, produce 15 punti

Naz Mitrou-Long 6: Una buona partita in attacco, dove ancora una volta è uno dei migliori realizzatori della sua squadra con 18 punti, ma nella sua sfida ci sono anche 7 palle perse

Kevin Pangos 5: Anche oggi fatica sia in attacco, dove trova solamente 3 punti ed anche in fase difensiva e poi a metà terzo quarto è costretto a lasciare la sfida per un problema al ginocchio

Nicolò Melli 5,5: Una gara fatta da luci ed ombre, dove a tratti riesce ad incidersi e rendersi produttivo, ma spesso soffre in difesa ed anche in attacco è spesso discontinuo

Giampaolo Ricci S.V. Solo 5 minuti in campo

Devon Hall 6: Solo nel finale riesce ad accendersi, dopo una gara dove ha faticato a mettersi in mostra, alla fine la sua sfida nel complesso è positiva, chiude a 16 punti

Tommaso Baldasso N.E.

Davide Alviti 6: Nei 12 minuti in campo disputa una discreta prova, fatta di 3 punti ed una buona fase difensiva

Kyle Hines 5: Oggi gara negativa per lui, dove fatica a mettersi in evidenza, faticando sia in attacco dove produce solamente 4 punti ed anche in difesa soffre

Johannes Voigtmann 5,5: Partita fatta di alti e bassi, dove alterna cose positive ad altre meno su entrambe le metà campo, chiude a 4 punti e 3 rimbalzi

coach Ettore Messina 5,5: La sua squadra mostra miglioramenti dopo la brutta batosta contro l’Efes, ma c’è ancora molto lavoro da fare per rimettere la squadra sulla giusta carreggiata

 

FENERBAHCE:

Johnathan Motley 6: Partita dove non sempre riesce ad incidere, ma nel complesso è positiva ed è prezioso sotto i tabelloni chiudendo a 9 punti e 3 rimbalzi

Metecan Birsen 6: Nei 7 minuti in campo porta freschezza ed energia in uscita dalla panchina, risultando importante per il successo dei suoi, produce 3 punti

Sehmus Hazer 6: Anche per lui in 7 minuti in campo arriva una buona prestazione, dove registra 4 punti ed una buona intensità in difesa

Scottie Wilbekin 6,5: Non svolge la sua solita gara da trascinatore della squadra, ma nei momenti importanti sale sempre in cattedra, produce 8 punti e 3 rimbalzi

Carsen Edwards 6: In 11 minuti gioca una sfida migliore nella metà campo difensiva rispetto a quella nella metà campo offensiva dove produce solamente 1 punto

Samet Geyik N.E.

Melih Mahmutoglu 6: In 8 minuti in campo nonostante non arrivino punti, mette in scena un importante sforzo nella metà campo difensiva prezioso per il successo finale

Nigel Hayes-Davis 7,5: Nella seconda metà di gara sale in cattedra prendendosi la squadra sulle spalle e trascinandola prima al sorpasso su Milano e poi alla vittoria finale, risultando decisivo per le sorti dei suoi, chiude a 22 punti e 5 rimbalzi

Tonye Jekiri 6: Buona partita la sua, attenta e concentrata in fase difensiva e produce 7 punti in attacco

Marko Guduric 6,5: Anche lui fondamentale per il successo finale della squadra turca, con i suoi canestri nel finale mette un chiaro sigillo per la vittoria della squadra di Itoudis, chiude a 11 punti

Devin Booker 6,5: Ottima gara anche la sua, in attacco incide con 8 punti ed anche in difesa è importante la sua stazza e fisicità nel pitturato

Nick Calathes 7: Mette in scena un’altra ottima prova che si rivela utile per le sorti della sua squadra, un’altra straordinaria partita in cabina di regia, produce 9 punti e 6 assist

coach Dimitrios Itoudis 7: La sua squadra continua a non sbagliare un colpo nella competizione, anche oggi dopo il pessimo avvio, riesce a rimettersi presto in carreggiata e nel secondo tempo compie l’affondo definitivo, vincendo la partita e rimanendo in testa alla classifica di Eurolega

 

Nell’immagine Nigel Hayes, foto Ciamillo-Castoria

Valerio Laurenti