Le parole dei due coach, quello di Venezia Walter De Raffaele e quello di Sassari Piero Bucchi, dopo il loro scontro nel dodicesimo turno di LBA:

 

WALTER DE RAFFAELE:

“Sono contento perché abbiamo giocato veramente una bella partita solida per 40 minuti contro un’ottima squadra come Sassari che, come sempre, è competitiva. Abbiamo giocato in modo intenso soprattutto nel terzo e quarto periodo difensivamente facendo bene a rimbalzo dove abbiamo fatto la differenza con Parks e Willis. Abbiamo distribuito 21 assist di squadra e sono soddisfatto perché ho visto una squadra molto coesa con qualche sbavatura, con alcune palle perse, però è una vittoria importante sperando prima o poi di avere la squadra al completo. Il rientro di Bramos è stato un rientro come sempre di grande equilibrio e di grande tranquillità per tutti, al di là che segni o meno: Mike è un campione. Un grazie al pubblico, questa sera devo dire veramente c’era una bella atmosfera con i tifosi che ci incitavano e i giocatori hanno preso energia da tutto ciò

PIERO BUCCHI:

“Ragazzi bravissimi, oggi avevamo anche Jones con problemi intestinali oltre alle assenze di Gentile e Treier, devo fare assolutamente i complimenti alla squadra per come ha giocato, arbitraggio che non ho capito, stranissimo, Tolga Sahin mi viene a dire visto che ha dato due tiri liberi non può tornare indietro sulla decisione e quindi fa tirare i liberi dopo che il fallo era stato chiaramente sulla palla. I primi tre quarti siamo andati sistematicamente in bonus subito dopo neanche due minuti, abbiamo commesso 30 falli, io mi arrabbio e penso anche giustamente e prendo anche l’espulsione, liberi su liberi da non assegnare, situazione che non posso accettare, gravissima, bisognerebbe chiedere delle chiare spiegazioni agli arbitri, complimenti ancora a Venezia ma complimenti anche alla mia squadra, situazione inaccettabile”.