Riparte la rubrica che ci accompagnerà dopo ogni turno di serie A per tutta la stagione, ovvero l’Ottovolante di BM che ci svela cosa è successo nel weekend cestistico, cosa hanno fatto le nostre squadre e i giocatori nel primo turno della stagione 2022-2023 di LBA.

Iniziano bene la stagione sia l’Olimpia Milano che la Virtus Bologna, entrambe con qualche fatica di troppo, se per la squadra di Ettore Messina era maggiormente preventivabile dato l’avversario ostico come Brescia, non ci si aspettava di certo che le V nere dovessero recuperare 22 lunghezze di svantaggio in casa di Napoli, sintomo che la stanchezza della Supercoppa e dei giocatori che hanno giocato l’Europeo si è fatta sentire. Parte con il piglio giusto anche la Reyer Venezia che regola Scafati, bene anche Reggio Emilia che rifila una roboante sconfitta a Treviso e Pesaro che ottiene una larga vittoria in casa di Trieste. Sugli altri campi vince Tortona a fatica su Trento, Verona dopo un supplementare con Brindisi e Varese in casa con Sassari. Ma andiamo a vedere più da vicino i promossi e i bocciati di quest’ultimo turno di LBA.

 

SALGONO:

Reggio Emilia:

La Reggio Emilia di Massimiliano Menetti ottiene un largo successo (78-58) in casa di quella Nutribullet Treviso, che solo pochi mesi fa decise di esonerarlo per quel gioco che non stentava a decollare, ma anche dopo il suo addio la situazione non sembra molto cambiata. La sua squadra arriva preparata alla sfida, pronta e ben conscia dei suoi mezzi a disposizione e delle proprie potenzialità. La squadra riparte dalla sue certezze, un Cinciarini da 19 punti ed un Hopkins, che vuole dimenticare il brutto Eurobasket con l’Ungheria e che si dimostra sempre fondamentale sotto le planche. Anche in difesa la squadra è sembrata sin da subito ben tarata, solo 58 punti totali concessi in trasferta a Treviso, di cui solo 7 nel primo quarto. Se il buongiorno si vede dal mattino c’è da ben sperare per il continuo della stagione.

 

Pesaro:

Il ritorno di Jasmin Repesa sulla panchina sembra giovare sin da subito la VL Pesaro, il brutto avvio della passata stagione ormai è solo un lontano ricordo. La sua squadra entra sin da subito in campo con la giusta attitudine, concedendo pochissimo all’attacco avversario e ben settata in fase difensiva. La VL sembra dunque voler continuare da dove aveva concluso la scorsa stagione sulla guida di coach Luca Banchi, con un Davide Moretti sempre più in crescita con i suoi 19 punti ed i due nuovi americani che hanno avuto sin da subito un impatto importante (21 punti per Abdur-Rahkman e 20 per Dejan Kravic). Se questi sono i presupposti la squadra di Repesa può sognare un inatteso approdo alle Final Eight di Coppa Italia ed un ritorno ai playoff dopo la scorsa stagione

 

Verona: 

Non è servito attendere molto per vedere il primo sigillo della Scaligera dopo il suo ritorno in LBA, ad esserne la vittima è la Happy Casa Brindisi, che dopo aver lottato con le unghie e con i denti ha dovuto arrendersi sulla tripla della sirena di Wayne Selden (ha poi chiuso a 25 punti). Proprio il giocatore americano arrivato in estate è stata l’arma in più della squadra di Ramagli in questa sfida, che ha sin da subito dimostrato di non esser venuta in LBA solo per svolgere il ruolo da comparsa, ma per rimanerci stabilmente. Tutti ottimi segnali da questa sfida e chissà che la Scaligera non possa compiere lo stesso percorso fatto da Tortona solo una stagione fa.

 

SCENDONO:

 

Treviso:

Coach Marcelo Nicola non può di certo esser contento del debutto in LBA della sua squadra, dopo aver preso le redini del gruppo nel finale della scorsa stagione, con il suo avvio da inizio stagione ci si aspettava tutt’altra prestazione da parte della sua squadra, soprattutto visti i due arrivi importanti estivi, ovvero Adrian Banks (giocatore che ormai tutti conosciamo) e Mikael Jantunen, che solo un mese fa abbiamo visto far così bene ad Eurobasket 2022. Non bisogna comunque fare drammi, siamo solo ad inizio stagione, ma questo è un segnalo chiaro che bisogna correre ai ripari e farlo al più presto per evitare di complicare la stagione

 

Trieste:

Come Treviso anch’essa è stata l’altra protagonista di un pessimo avvio di stagione, infatti è stata sconfitta sotto tutti i punti di vista dalla VL Pesaro di Jasmin Repesa. Certo è un gruppo del tutto rinnovato, dunque bisognerà ancora affinare i meccanismi di gioco, con una preseason, che non è stata priva di intoppi (a causa dei diversi infortuni) e dunque servirà ancora del tempo per cercare l’amalgama e rindirizzarsi sulla retta via. Certo questo deve essere un primo campanello d’allarme che la situazione va sistemata e va fatto al più presto, cercando di trovare sin dalla prossima i giusti equilibri sia offensivi che difensivi.

 

Valerio Laurenti

Nell’immagine Andrea Cinciarini, foto Ciamillo-Castoria