BOLOGNA – L’ASVEL batte la Virtus Bologna per 84-79 e lo fa tirando con il 57% da due, il 44% da tre ed il 100% ai liberi.
La Segafredo invece con il 56% da due, il 41% da tre e l’87% ai liberi. La Virtus vince la lotta a rimbalzo per 31-24, ma perde ben 17 palloni contro le 12 dei francesi. 

Le pagelle 

VIRTUS BOLOGNA 

CORDINIER 6 Gioca solo 4’ e segna 5
BELINELLI sv
PAJOLA 6.5 Svolta la partita, partendo dalla difesa, poi sostituito nel finale
BAKO 6.5 Gioca un’altra ottima partita di sostanza che chiude con 12 punti e 6 rimbalzi
JAITEH 5.5 Segna 8 punti con 4/4 dal campo, ma soffre il confronto con Fall
LUNDBERG 6.5 Gioca una buona partita, segna 13 punti ma alla fine non riesce ad essere un fattore
SHENGELIA 6 Decisamente buono il rientro, può solo che migliorare lui e con lui la squadra
HACKETT 4.5 Partita in cui ci ha capito poco o nulla: 2 punti in 20’
MICKEY 4.5 Pessima gara la sua, mai un fattore e molto impreso
WEEMS 5 Non continua nella striscia delle buone partite recenti: 4 punti in 14’
OJELEYE 6 Comincia forte, poi nella ripresa è meno appariscente: 11 punti e 8 rimbalzi
TEODOSIC 6.5 Primo tempo spettacolare, nervoso nel secondo con un battibecco con Scariolo: 14 punti  
ALL. SCARIOLO 5 Per la prima volta ci sono tanti dubbi sulla gestione tecnica della sua squadra, in particolare nell’ultimo quarto 

ASVEL 

MATHEWS 8 Partita da grande gicoatore: 18 punti in 18’
POLITE sv
NOUE 7.5 Gioca al di sopra delle proprie aspettative: 14 punti in 27’
KAHUDI 6 Ci mette energia e grinta: 4 punti
TYUS 5.5 Non brillante la sua prima in Eurolega con l’ASVEL: 4 punti e 2 rimbalzi
DE COLO 7.5 Decisivo con canestri importanti: 12 punti
FALL 7 Fa il vuoto dentro l’area, vince nettamente il confronto con Jaiteh: 10 punti e 7 rimbalzi
LIGHTY 7.5 Preciso, killer nel finale: 16 punti e 4 rimbalzi
OBASOHAN 5.5 Partita di alti e bassi la sua: 6 punti in 22’
JACKSON 5.5 La sua stazza lo penalizza e fatica con 2 punti e 1/8 dal campo
PONS sv Gioca 8 secondi
ALL. PARKER 7 Sembrava annunciarsi una disfatta, invece nel secondo tempo riesce a ribaltare l’inerzia

Eugenio Petrillo 

Nell’immagine Milos Teodosic, foto Ciamillo-Castoria