Le parole dei due coach, quello della Reyer Venezia Walter De Raffaele e quello di Trieste Marco Legovich, dopo il loro scontro nel sedicesimo turno di LBA:

 

WALTER DE RAFFAELE:

“Doveroso render merito a Trieste, che ha giocato un’ottima partita, solida, aggressiva, contenendo sempre gli uno contro uno. I nostri portatori di palla hanno pagato molto. I primi venti minuti sono stati molto modesti, abbiamo avuto una reazione tra la fine del quarto ed il terzo periodo che ci ha riportatato a contatto, ma non abbiamo mai avuto la capacità di riuscire a fare un canestro che ci riportasse in parità e Trieste è stata brava ad approfittarne. I numeri non sono il vero specchio della partita, perchè tiriamo meglio da due e da tre punti, ma sbagliando tanto. La differenza è stata quella di energia nel contenere gli uno contro uno e subire extra possessi e passaggi che hanno messo in ritmo i giocatori di Trieste”.

 

MARCO LEGOVICH:

“Sono fiero della prova dei miei ragazzi. Stiamo crescendo, dopo le ultime due partite non era facile disputare la stessa partita a livello difensivo soprattutto contro una squadra come la Reyer che ovviamente non ha bisogno di presentazioni o commenti per la qualità e la profondità del roster e il modo in cui sta in campo. Riuscire a resistere anche ad un paio di spallate tra il terzo e quarto periodo è stato veramente importante: in quel momento avere la caparbietà e la lucidità nel continuare a fare quello che avevamo preparato in settimana, è stata la chiave per espugnare un campo difficile come il Taliercio”