L’Italia sconfigge l’Estonia all’esordio di Eurobasket 2022 grazie ad una grande solidità difensiva e con una migliore percentuale da due punti, 23/37 (62%)  rispetto al 14/31 (45%) della squadra di Toijala, mostrando una netta superiorità a rimbalzo catturandone 42 contro i 28 degli estoni ed ad un minor numero di palle perse, 13 per gli azzurri contro i 16 dell’Estonia. Di seguito le pagelle del match:

ITALIA:

Simone Fontecchio 7,5: Il migliore degli azzurri, è fondamentale il suo apporto nella prima metà di gara per favorire la fuga della squadra di Pozzecco ed anche nella ripresa si rende protagonista con una schiacciata sensazionale e canestri importanti, chiude la sua partita a 19 punti e 5 assist

Nicolò Melli 7: Uno dei migliori degli azzurri stasera sempre positivo in fase offensiva, aiutando gli azzurri nei momenti di difficoltà della partita, anche in fase difensiva limita alla perfezione i lunghi avversari, chiude a 17 punti e 6 rimbalzi

Achille Polonara 7: Ottima partita la sua, si rende protagonista sia in fase difensiva a protezione del pitturato che in quella offensiva, dove incide più nella prima metà che nella seconda, sfiorando la doppia-doppia chiudendo a 12 punti e 11 rimbalzi

Marco Spissu 5,5: Non riesce mai ad entrare in partita, nonostante numerosi tentativi, oggi in attacco non è proprio la sua serata nessun punto con uno 0/5 dal campo, rimedia solo parzialmente con il suo lavoro in fase difensiva

Stefano Tonut 6: Anche per lui un match dove incide poco in fase offensiva, per lui solo 2 punti con un 1/5 dal campo, ma rimedia con la prova in fase difensiva che nel complesso è buona

Nico Mannion 6,5: Porta energia e freschezza in uscita dalla panchina, in attacco porta 12 punti e 5 assist preziosi per tenere l’Italia avanti nel punteggio, anche in difesa disputa un’ottima prova

Tommaso Baldasso S.V.

Paul Biligha S.V.

Luigi Datome 6,5: Anche per lui oggi un’ottima partita, rispondendo presente ogni qualvolta viene chiamato in causa ed è importante anche in difesa il suo impatto, chiude a 11 punti e 3 rimbalzi

Alessandro Pajola 6: Nei minuti in cui è impiegato in campo risponde sempre presente, non mettendo punti a referto, ma rendendosi protagonista con la sua solità intensità difensiva

Giampaolo Ricci 6,5: Positivo in fase difensiva ed anche in quella offensiva con i suoi tap-in ed è prezioso con i suoi 4 punti e 6 rimbalzi

Amedeo Tessitori S.V.

coach Gianmarco Pozzecco 7: L’Italia non trema al debutto e con una netta prova di forza supera un insidiosa Estonia, che dopo aver provato a resistere nella prima metà di gara, cede definitivamente nella ripresa

 

ESTONIA:

Janari Joesaar 5,5: Parte bene ad inizio partita, ma si eclissa alla distanza, non riuscendo più ad avere impatto nella partita e faticando anche in fase difensiva dove non riesce mai a rendersi protagonista

Kristjan Kitsing 5,5: Anche lui prova più volte ad avere un impatto per suoi, ma solo a tratti riesce a far male con le sue triple, chiude una prova fatta di alti a bassi a 9 punti ma con un 2/7 dal campo

Kristian Kullamae 5: Uno dei peggiori della sua squadra, ma in attacco non incide mai per l’Estonia concludendo con 2 punti ed un 1/8 dal campo ed in difesa la situazione non è migliore

Sander Raieste 5,5: Dopo un pessimo inizio migliora leggermente nella seconda metà di gara, ma ormai è troppo tardi per salvare le sorti dei suoi, produce 4 punti

Matthias Tass 6: In 15 minuti in campo disputa una discreta partita, producendo 2 punti in attacco dove trova anche 2 rimbalzi ed anche in difesa disputa una discreta prova

Martin Dorbek 5: Per lui in 11 minuti in campo un impatto più che insufficiente, non produce punti in attacco ed anche in difesa non riesce a migliorare la sua prestazione

Henri Drell 6: Uno dei più positivi della sua squadra, soprattutto nella prima metà di gara mette in difficoltà l’Italia con le sue triple, ma nella ripresa non riesce a tenere in piedi la sua squadra, chiude a 8 punti e 3 rimbalzi

Maik-Kalev Kotsar 5: Nella bolla di Perm aveva spaventato l’Italia con i suoi 32 punti, che avevano permesso di sconfiggere gli azzurri, ma oggi è tutt’altra storia, ingabbiato dalla difesa azzurra non incide mai, chiudendo a 6 punti con un 2/6 dal campo

Kerr Kriisa 6,5: Il migliore della squadra estone, uno dei pochi a provare in piedi la sua squadra, una vera arma in più per l’Estonia, sempre efficiente sia in attacco che in difesa, registra 20 punti e 6 assist

Rauno Nurger S.V.

Sten Sokk N.E.

Siim Sander-Vene 5: Per l’ex Varese una prova negativa, mai in partita, nè in difesa dove non riesce a contenere i lunghi italiani, nè in attacco dove produce 2 punti ma con un 1/8 dal campo

coach Jukka Toijala 5,5: Dopo un buon impatto nella prima metà di gara, la sua squadra crolla definitivamente nella ripresa, non riuscendo più a resistere ai colpi della Nazionale italiana e quindi chiude questa gara con un brutto ko, senza mai riuscire a dare un cenno di ripresa

 

Nell’immagine Nicolò Melli, foto FIBA

Valerio Laurenti